BOCCA AMARA, I RIMEDI DELLA NONNA E COSA FARE

BOCCA AMARA, I RIMEDI DELLA NONNA E COSA FARE

bocca-amara

La sensazione della bocca amara può dipendere da diversi fattori, non necessariamente di origine patologica. Tali sintomi, soprattutto secchezza e alitosi, possono quindi essere ricondotti a cause del tutto naturali.

In presenza di alitosi il disturbo della bocca amara rappresenta un problema in grado di compromettere i rapporti sociali, proprio per questo si tende a ricercare un metodo efficace per contrastare i sintomi.

Il più delle volte tuttavia si tratta di un fenomeno passeggero che tende a scomparire del tutto entro qualche ora, mentre invece nei casi di persistenza si dovranno andare a ricercare le possibili cause.

La classica sensazione di un sapore metallico in bocca può scaturire da un disagio psicologico legato a un malessere psicofisico, dovuto ad un periodo particolarmente stressante.

Alcuni rimedi naturali possono contrastare la sensazione dell’amaro e del sapore metallico in bocca, oltre all’alitosi, senza alcun effetto collaterale.

Rimedi della Nonna: rimedi Naturali
Tra i rimedi della nonna utilizzati per contrastare gli effetti della bocca amara possiamo trovare:

ORTICA: questa pianta possiede diverse azioni benefiche, tra cui un’azione diuretica, un’azione depurativa dalle tossine in eccesso e dalle scorie accumulate all’interno dell’organismo, intervenendo anche contro i sintomi della sensazione d’amaro in bocca.

MENTA: le sue proprietà benefiche favoriscono la digestione, con un’azione rinfrescante del cavo orale, contrastando gli effetti dell’alitosi e della bocca amara.


TARASSACO: questa pianta viene utilizzata soprattutto per contrastare i sintomi dell’amaro in bocca, l’alitosi dovuta ad un’alimentazione sregolata, in presenza di disturbi digestivi, in conseguenza ad una terapia farmacologica e di un’alitosi legata a tali medicinali.

GENZIANA: la pianta favorisce un’azione depurativa epatica, rafforzando le difese immunitarie dell’organismo, oltre ad intervenire contro il sapore metallico avvertito in bocca.

ROSMARINO: questa pianta aromatica, di comune utilizzo in cucina, contrasta i sintomi dell’amaro in bocca e interviene sull’azione disintossicante del fegato.

ACQUA: bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno aiuta a prevenire la sensazione di un sapore amaro e metallico in bocca, prevenendo la secchezza orale e permettendo l’eliminazione delle scorie e delle tossine in eccesso accumulate all’interno dell’organismo.

CICORIA: le sue proprietà favoriscono e migliorano i processi digestivi, contrastando la sensazione della bocca amara, indicata soprattutto in presenza di colicisti e insufficienza biliare.

ALIMENTAZIONE: un regime alimentare sano ed equilibrato è in grado di apportare tutti i nutrienti necessari all’organismo, intervenendo contro il disturbo della sensazione di amaro in bocca, prevenendo l’alitosi. Tra gli alimenti che dovranno essere banditi si trovano le preparazioni industriali, i cibi eccessivamente grassi, le bevande gassate e zuccherate, le salse e i condimenti troppo pesanti, gli eccessi di spezie piccanti, il cibo in spazzatura in generale.

BARDANA: le sue azioni benefiche riprendono quelle della pianta ortica, intervenendo come riparatore delle cellule epatiche danneggiate, contrastando anche i sintomi dell’amaro in bocca e dell’alitosi, da assumere sotto forma di infuso.

ACQUA E BICARBONATO: fare degli sciacqui, ripetuti più volte al giorno, con acqua e bicarbonato può contrastare gli effetti dell’alitosi, sfiammando le gengive nei casi di arrossamento e gonfiore, con perdite di sangue causate da un’infezione.

IGIENE ORALE: mantenere una corretta igiene orale previene sia l’alitosi che la sensazione della bocca amara.

FONTE: https://www.esauriente.it



Condividi: