LA CIMICIFUGA: LA PIANTA AMICA DELLE DONNE


LA CIMICIFUGA: LA PIANTA AMICA DELLE DONNE 

Vampate di calore, dolori mestruali, calo di calcio in menopausa, la Cimicifuga è veramente una pianta miracolosa per il benessere di noi donne, purtroppo poco conosciuta, spesso non viene presa in considerazione per risolvere alcuni problemi tipici delle donne…

La Cimicifuga (Actea Racemosa) è una pianta originaria degli Stati Uniti D’America, appartenente alla famiglia delle Ranuncolacee. Cresce spontanea nelle zone umide del continente nordamericano. La parte usata in quanto ricca di principi attivi è il rizoma ovvero la parte che sta sotto terra. Si presenta con foglie grandi e piccoli fiori bianchi. Grazie alle sue proprietà è uno dei rimedi naturali per la menopausa più usati, infatti si dimostra efficace nella terapia di manifestazioni quali vampate di calore, turbe dell’umore, secchezza vaginale. Possiede inoltre anche un’azione ipotensiva ed un effetto calmante sul sistema nervoso neurovegetativo.

Questa pianta è molto ricca di fitoestrogeni, sostanze naturali con un’azione simile a quella degli estrogeni. I fitoestrogeni assunti giornalmente riducono le vampate di calore e prevengono la perdita ossea ristabilendo un bilancio calcico positivo, sempre per questa sua azione sugli estrogeni è consigliata anche per far fronte ai disturbi del ciclo mestruale, insomma è la pianta amica delle donne!!!

Ma come possiamo assumere questa pianta per ottenere i migliori effetti?

Se ci si orienta su prodotti monopianta è bene scegliere un integratore titolato in glicosidi triterpenici in modo da garantire l’assunzione giornaliera di una quantità di attivi adeguata a ottenere i migliori effetti;;

Qualora si scegliesse un integratore con più piante, l’azione della cimicifuga è sostenuta dalla presenza sinergica delle altre piante, in questo modo sarà possibile intervenire su vari aspetti quali benessere del fegato, tono dell’umore, buon funzionamento della tiroide. Ricordiamo sempre che prima di assumere la cimici fuga per lunghi periodi è bene sentire il parere del medico pur essendo l’estratto di questa pianta assolutamente naturale e sicuro.

Curiosità: il nome deriva dal latino cimix(cimice) e fugus( che mette in fuga), infatti si riteneva che la cimicifuga grazie all’odore dei suoi fiori fosse utile per allontanare le cimici.

FONTE:
http://www.senzalinea.it



Facebook Comments

Comments are closed.