LA POTENTE TISANA DEI MONACI BUDDISTI PER DISINTOSSICARE IL CORPO E DIMAGRIRE


LA POTENTE TISANA DEI MONACI BUDDISTI PER DISINTOSSICARE IL CORPO E DIMAGRIRE

tisana buddista

Questa tisana, fino a poco tempo fa, non era proprio conosciuta, i monaci tibetani l’hanno sempre tenuta nascosta in quanto loro non amano molto divulgare i loro metodi curativi. Da sempre sapevamo che esisteva questa bevanda miracolosa ma solo da pochi anni siamo riusciti a conoscerne la composizione e la ricetta.

Oggi si sente molto parlare della tisana dei monaci buddisti come cura per l’obesità, associata più o meno a miracolosi effetti dimagranti, il ché potrebbe anche essere vero date le sue proprietà, ma voglio ricordare che per dimagrire non basta bere una tisana, occorre una dieta corretta studiata insieme ad un dietologo, tanto movimento e soprattutto tanta determinazione, non credete nei miracoli offerti a caro prezzo su millantanti riviste.

La tisana di per sé è un ottimo depurativo, purificante, disintossicante e antiossidante, inoltre ha proprietà drenanti che favoriscono l’eliminazione dei liquidi (da qui l’impressione di perdita di peso, in realtà si perdono liquidi) e quindi anche delle tossine.

In realtà le erbe da cui è formata la tisana hanno a loro volta molte altre proprietà benefiche di cui il corpo beneficia durante l’assunzione, vediamo quali sono gli ingredienti che compongono questa salutare tisana.

Ingredienti della Tisana dei Monaci Buddisti

Il primo ingrediente è di sicuro il meno conosciuto ai più, si tratta del tulsi, ovvero l’ocimum tenuiflorum chiamata anche basilico santo, simbolo importante nelle tradizioni della religione Hindu, è considerato una pianta sacra che identifica la sposa di Vishnu, Lakshmi, simbolo della armonia della bellezza e dea della fertilità.

Il suo aroma è forte e caratteristico e questa pianta viene utilizzata nella medicina ayurveda grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, cariadiotoniche, antisress, antiossidanti, espettoranti, digestive e antibatteriche; il tulsi è anche usato per sciogliere il catarro bonchiale e contro alcune patologie cutanee tra cui le acne e le puture di insetti, aiuta inoltre a ridurre la quantità di zuccheri e di colesterolo nel sangue. [Fonte Wikipedia]

Il secondo ingrediente è forse un po’ più conosciuto, si tratta della citronella che si trova comunemente usata in fitoterapia. Oltre ad essere un ottimo anti-zanzare, la citronella è anche un ottimo antinfiammatorio, diuretico e carminativo, ossia efficace nel ridurre aerofagia e gonfiore di stomaco. Inoltre viene inserita nella tisana dei monaci buddisti per il suo potere calmante.

Il terzo ingrediente è un fiore bellissimo il fiordaliso che è ricco di antociani e flavonoidi dalle proprietà antinfiammatorie, astringenti, decongestionanti, diuretiche e disintossicanti; in generale viene utilizzato nella medicina omeopatica per trattare febbre ed influenza, disturbi legati al ciclo mestruale, infezioni di vario genere, problemi digestivi come diarrea o stipsi e problemi al fegato e disturbi alla cistifellea.

Il quarto ingrediente è ricco di cathechine che potenziano le difese antiossidanti e diminuiscono il danno cellulare: è il tè verde! Questo ingrediente è ricco di caffeina, teobromina e teofillina che stimolano la lipolisi e favoriscono la mobilitazione dei grassi; Inoltre il tè verde favorisce l’ossidazione dei grassi rispetto a quella degli zuccheri durante l’esercizio fisico moderato, e può migliorare la sensibilità all’insulina e la tolleranza al glucosio nel giovane adulto sano, è anche considerato un ottimo diuretico.

Il quinto ingrediente è la radice di ginseng che favorisce la riduzione di colesterolo nel sangue ed è ricca di principi attivi anti-stress e anti-affaticamento. ATTENZIONE a chi è in terapia con farmaci anticoagulanti e ipoglicemizzanti orali non deve assumerla!

L’ultimo ingrediente è l’Aloe Vera, un potente depurativo, disintossicante, adattogeno ed aiuta a rafforzare il sistema immunitario.

Come si prepara la Tisana dei Monaci Buddisti?
Le erbe vanno messe in infusione per 10-15 minuti in una pentola coperta, circa 10 grammi di erbe in un litro d’acqua, o un cucchiaino in una tazza da tè. Una volta pronta filtrare la tisana e berla senza dolcificarla durante la giornata, 3-4 bicchieri al giorno lontano dai pasti.

Ovviamente alla tisana è possibile aggiungere foglioline di menta o rosmarino per insaporirla come si preferisce, anche petali di rosa o violette, melissa o camomilla.

In questo modo si potrà beneficiare di un buon effetto depurativo, disintossicante e soprattutto energizzante che darà una sferzata di vitalità per tutto il giorno.

Non si tratta di un farmaco ma di una tisana naturale, però alcuni principi attivi contenuti nelle piante possono avere delle controindicazioni a seconda di chi li utilizza, è quindi sempre consigliabile rivolgersi al proprio medico prima di iniziare a prendere la tisana, inoltre la presenza di aloe può avere effetti lassativi e causare coliche, mentre le xantine possono aggravare alcuni disturbi del sistema nervoso centrale, come stress ed ansia, ed è da evitare se si stanno assumendo terapie diuretiche.