NON UCCIDERE QUELLO CHE HAI AMATO – DAVIDE BIANCO


NON UCCIDERE QUELLO CHE HAI AMATO – DAVIDE BIANCO

Quando un amore finisce va “amato” con la stessa intensità. Non si possono uccidere le donne che dicevamo di amare…
quando amerai un’altra volta, non accostare nessuna frase, nessun respiro, nessun silenzio a quello che eravamo noi. Bacialo diversamente. Sorridi in modo che ti possa amare diversamente, da come ci amavano noi.

Pensami ogni tanto. Se vorrai. Pensami felice e innamorato di chissà chi. Sorridi se ne hai voglia dei nostri momenti trascorsi insieme e, non dirmelo mai. Quando amerai un’altra volta, fallo senza appuntamento nella mente. Fallo quando camminerai in quelle stesse strade dove noi un tempo eravamo per sempre.

Fallo nei vicoli senza uscita, dove i nostri silenzi facevano rumore, buttami fuori dalla tua pelle. Ama, come se fosse l’ultimo bacio, l’ultimo abbraccio, l’ultima volta. Non innamorarti del buio, non immaginare di che colore è, un tramonto riflesso nel mare.

Non innamorarti di un estraneo, non farti scegliere come una vergine discussa a tavolino. Se amerai ancora, non farlo per vendetta, non è la vendetta che sazia l’amore, l’amore è, la sconfitta di poter amare ancora. Io me ne starò qui, non devo far nulla per dimenticarti.

Non devo ridere con nessuno per allontanarti dai miei pensieri. Non …devo neanche cercare compassione per sentirmi meglio. Quando amerai un’altra volta voglio solo svegliarmi la mattina e respirare il ricordo che tu ci sei stata nei miei giorni. Che ci hai passeggiato, in punta di piedi.

Che ci siamo meritati anche solo il più piccolo attimo di emozioni vissuto insieme. Tu non sei mia. Non lo sei mai stata. Tu sei stata la mia libertà e la tua. Insieme… sei stata il primo pensiero e l’ultimo. Sei stata la gioia di giorni tristi e grigi. Sei stata l’amore, senza speranza.

Ricordi? Ci sentiamo domani. Ogni giorno. Ci sentiamo domani. E non te lo dicevo perché volevo solo sentirti, ma per essere sicuro che domani c’eri… perché sapevo che un giorno te ne saresti andata. Chi entra nella vita e prende parte del cuore, non si può dimenticare.

Ma poi, perche dimenticare? Perche scegliere la strada sterrata, quella che non vogliamo mai capire…? quando l’amore ragiona bisogna farsene una ragione, bisogna capire che ci sono persone che si possono amare con la certezza di perderle, che si può amare un giorno come se fosse una vita intera. Me ne starò qui, in silenzio.

Qui, tra i miei stupidi ideali. Perché …è tutto quello che mi è rimasto. Me ne starò qui, con tanto rumore in testa. Chiuderò gli occhi e ascolterò la nostra canzone, la tua voce, il tuo sorriso contagioso. Sarò dove tu sarai, nel tuo cuore, in un angolino da qualche parte. La tua assenza sarà la mia compagnia.

E anch’io ti penserò, felice e spensierata. Ti penserò, felice e innamorata. So che non mi butterai mai fuori dalla tua anima, dalla tua pelle. Che avrò sempre un ricordo un sorriso d’amore e un vaffanculo di rabbia. Ma se un giorno tristezza e malinconia bagneranno il tuo viso da una lacrima.

Tu ricordati che in un angolino del tuo cuore ci sono io… ricordati di me. Solo questo. Ricordati di me… a te lascio l’amore, a me l’immaginazione di poterti amare ancora. Un’altra volta…

Davide Bianco


HAI TROVATO INTERESSANTE IL NOSTRO ARTICOLO? PROVA A LEGGERE ANCHE:

Article Tags

Facebook Comments

Comments are closed.