PERCHE’ L’ALLUMINIO IN CUCINA NON ANDREBBE USATO


PERCHE’ L’ALLUMINIO IN CUCINA NON ANDREBBE USATO

Dalla cottura del pollo alle patate croccanti nel forno, dalla cottura del pesce alla cottura del mais alla griglia, è probabile che durante la cottura avvolgerete il cibo in un foglio di alluminio. Non c’è nessun problema nel confezionare il cibo freddo in un foglio di alluminio, ma il problema si verifica quando riscaldi o cuoci del cibo.

Secondo il nuovo studio, pubblicato nel 2012 dall’International Journal of Electrochemical Sciences, i fogli di alluminio si infiltrano nel cibo durante la cottura e questo ha una connessione diretta con vari problemi di salute.

Di seguito scoprirai le ragioni per cui é meglio non usare la carta di alluminio in cucina!

Effetti dell’alluminio e della salute

Gli scienziati stanno studiando continuamente gli effetti sulla salute causati dall’ utilizzo di alluminio nella nostra vita quotidiana. Proprio come il fumo può danneggiare i nostri polmoni e la sovraesposizione ai raggi UV può danneggiare la nostra pelle, allo stesso modo, la sovraesposizione di alluminio nel nostro corpo può comportare alcuni gravi rischi per la salute.

Diversi studi hanno suggerito che un alto livello di assunzione di alluminio può causare danni significativi al corpo umano come ad esempio: insufficienza renale, problemi di riproduzione ed alcune malattie ossee. Questo accade quando la quantità supera la capacità del corpo umano di espellere. Se non é espulso correttamente, l’alluminio si deposita nei nostri corpi e dà origine a vari problemi di salute.

Il danno causato dall’assunzione di alluminio dipende da quanto il nostro corpo può gestire il suo accumulo.

Norme dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS)

L’alluminio è uno dei metalli più abbondanti sulla Terra. Allo stato naturale, l’alluminio è legato ad altri elementi come il fosfato e il solfato presenti nel terreno, nelle rocce e nell’argilla. L’alluminio si trova anche in piccole quantità nell’aria, nell’acqua e nel cibo.

Oltre ad alcuni prodotti alimentari, il solfato di alluminio viene utilizzato anche nel processo di purificazione dell’acqua. Ciò significa che ingeriamo l’alluminio in un modo o nell’altro. Tuttavia, la quantità ammissibile di alluminio per un corpo umano, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è di 40 milligrammi per chilogrammo.

Ciò significa che una persona che pesa 60 chilogrammi può avere 2.400 milligrammi di alluminio nel suo corpo senza preoccuparsi di ciò. Ma sfortunatamente oggi, la quantità di alluminio che entra nei nostri corpi, cucinando cibo con un foglio di alluminio, è molto piú della quantitá consentita.
latuapartemigliore.com



Article Tags